Comparto Scuola : incontro OO.SS. - MIUR del 13 marzo

Comparto Scuola : incontro OO.SS. - MIUR del 13 marzo

Messaggioda Info-Scuole.it » 13/03/2013, 21:08

Comparto Scuola : incontro con le OO.SS. al MIUR del 13 marzo

Per il 13 Marzo p.v. alle ore 10.00 è previsto al MIUR un incontro del comparto scuola, con la ripresa e la continuazione degli argomenti all'o.d.g. del 27 Febbraio (tra cui il pagamento degli stipendi e delle ferie ai supplenti).

SEGUONO I RESOCONTI
Info-Scuole.it
Amministratore
 
Messaggi: 203
Iscritto il: 28/01/2013, 16:02

Re: Resoconto SNALS

Messaggioda Info-Scuole.it » 13/03/2013, 21:13

RESOCONTO DELLO SNALS

13/03/2013
Incontro al Miur - Direzione Generale del Bilancio

Nella mattinata di oggi, 13 marzo 2013, si è svolto al Miur il programmato incontro con il seguente o.d.g.: Comparto Scuola: pagamento dei supplenti; pagamento delle ferie ai supplenti; retribuzione per lo svolgimento delle funzioni superiori; dematerializzazione e potenziamento sistema informativo; emanazione linee guida nazionali sul ricorso al mercato elettronico.

L’Amministrazione era rappresentata dal Direttore Generale per la politica finanziaria e bilancio, dott. Marco Ugo Filisetti e dai dott. Rocco Pinneri e Gildo De Angelis.
Prima di esaminare le questioni poste all’o.d.g., le OO.SS. hanno:
- richiesto un confronto specifico con l’Amministrazione sulla delicata questione delle relazioni sindacali, evidenziando che, negli ultimi tempi, sono state emanate circolari o note anche importanti, senza un preventivo confronto con le OO.SS., anche su materie per le quali il CCNL 29/11/2007 prevede una specifica trattazione delle stesse;
- evidenziato che, a seguito dell’Intesa 30/01/2013, si è avuto un comportamento non univoco nelle contrattazioni di istituto attuate sul territorio nazionale;
- chiesto ed ottenuto, in conseguenza, di firmare una specifica dichiarazione congiunta, nella quale le parti contraenti condividono che le scuole possono contrattare l’intero importo spettante ad esse, ai sensi dell’Intesa 30/01/2013.

L’Amministrazione ha successivamente relazionato sui primi due punti all’o.d.g., come appresso riportato:

Pagamento dei supplenti
Il Direttore Generale ha dichiarato che si è provveduto ad inserire nei POS delle scuole quanto necessario per il pagamento dei supplenti, limitatamente alle scuole per le quali i dati risultavano inseriti correttamente. Restano sospese le situazioni di circa 3.000 scuole, per il pagamento delle spettanze relative ai mesi di novembre e dicembre 2012, per le quali risultano incongruenze nelle scritture contabili che evidenziano discrepanze tra il lordo stato e il lordo dipendente spettante ai supplenti in esse in servizio. Inoltre, in relazione al pagamento degli stipendi di gennaio, febbraio e marzo 2013, circa 2.000 scuole non hanno inserito alcun contratto di supplenza al SIDI per cui non è possibile appostare somme nei POS di loro pertinenza. L’Amministrazione si è comunque impegnata a risolvere quanto prima tali situazioni, affinché venga corrisposto quanto dovuto agli interessati.

Pagamento delle ferie ai supplenti
Su tale questione il Direttore Generale ha ribadito che, anche a seguito del confronto avuto con l’Ufficio legislativo, con l’Ufficio Centrale del Bilancio e con l’IGOP, l’Amministrazione ritiene pienamente applicabile il contenuto dei commi 54 e 55 dell’art. 1 della legge di stabilità e non ritiene di applicare i contenuti del comma 56.

La delegazione dello SNALS-CONFSAL, nel proprio intervento, in relazione a quanto rappresentato dall’Amministrazione, ha fatto presente che:

Pagamento dei supplenti
Va rimosso ogni ritardo ed ogni ostacolo al pagamento della retribuzione al personale supplente; non può essere assolutamente accettato che vi siano dei lavoratori che non hanno ancora percepito la retribuzione relativa a prestazioni lavorative effettuate nei mesi di novembre e dicembre; sono, altresì, inaccettabili anche i ritardi nella erogazione delle spettanze relative al 2013 e va, comunque, garantita funzionalità e rapidità nei pagamenti. Ha invitato, pertanto, l’Amministrazione ad accertare le motivazioni dei disguidi e degli insopportabili ritardi e a provvedere all’appostazione immediata, sui POS delle scuole, delle somme necessarie al pagamento di quanto spettante agli interessati ed a garantire, da ora in poi, con certezza e massima tempestività, i pagamenti dovuti. Tanto anche in considerazione del fatto che l’Amministrazione risulterebbe sicuramente soccombente nel caso gli interessati si costituissero in giudizio per tutelare i propri sacrosanti diritti.

Pagamento delle ferie ai supplenti
Su tale questione ha nuovamente sostenuto, come già fatto nel precedente incontro del 28 febbraio 2013, che quanto previsto dall’art. 1, comma 54, della legge 24/12/2012, n. 228 (legge di stabilità 2013), in vigore dal 1° gennaio 2013, va letto in connessione con i contenuti, del successivo comma 56 del medesimo articolo, di tale legge, che novella: “le disposizioni di cui ai commi 54 e 55 non possono essere derogate dai contratti nazionali di lavoro. Le clausole contrattuali contrastanti sono disapplicate dal 1° settembre 2013”.
Pertanto, a nostro avviso, i supplenti non possono essere obbligati alla fruizione delle ferie nei periodi di sospensione delle lezioni, ma vanno rispettati i diritti dei lavoratori sanciti nel CCNL e, conseguentemente, se gli stessi non chiedono di fruirle in tali periodi, le stesse vanno regolarmente retribuite.

Al termine della riunione si è concordato di effettuare un nuovo incontro per discutere le altre questioni poste all’o.d.g. e non trattate, nonché di definire sia la completa erogazione del MOF spettante alle scuole, sia la ripartizione delle economie per il pagamento dei turni notturni e festivi nelle istituzioni educative, la doppia indennità di direzione prevista per i DSGA, spettante sia al sostituto che al titolare assente per tutto l’anno e le indennità di bilinguismo e trilinguismo.
Info-Scuole.it
Amministratore
 
Messaggi: 203
Iscritto il: 28/01/2013, 16:02

Re: Resoconto GILDA

Messaggioda Info-Scuole.it » 13/03/2013, 21:30

RESOCONTO DELLA GILDA

INTESA AL MIUR: LE CONTRATTAZIONI DI ISTITUTO SONO DA FARE SU TUTTO IL FONDO DI ISTITUTO. AVVIATA TRATTATIVA PER SALDO DEL M.O.F.

Incontro tra MIUR e Organizzazioni Sindacali del 13 marzo 2013
Odg.
- pagamento stipendi supplenti;
- pagamento ferie supplenti;
- retribuzione per lo svolgimento delle funzioni superiori;
- dematerializzazione e potenziamento sistema informativo;
- emanazione linee guida nazionali sul ricorso al mercato elettronico.

Presenti le OO.SS. e i dirigenti del MIUR: Filisetti e De Angelis.
Le OO.SS. chiedono di scrivere una nota congiunta con l'Amministrazione per chiarire che la contrattazione nelle scuole si fa sull'ammontare complessivo del MOF-FIS previsto dall'intesa del 30 gennaio 2013, smentendo in questo modo la nota dell'USR Campania. La nota congiunta è allegata alla presente relazione.
Viene fissato un nuovo incontro con all'o.d.g.: intesa saldo MOF 2012-2013, per il martedì 19 marzo alle ore 15.00.

Per il pagamento degli stipendi ai supplenti, facendo seguito a quanto discusso nell'incontro precedente il MIUR ha due categorie di scuola: quelle con le richieste che l'amministrazione giudica corrette (circa 5.000) alle quali è in corso di accreditamento la differenza tra quanto impegnato e quanto avuto in precedenza; quelle le cui richieste, per l'amministrazione, non in corrette (circa 3.000) alle quali la direzione bilancio chiederà chiarimenti contabili al fine di poter assegnare la somma necessaria. Risultato: sugli arretrati 2012 si sta pagando in questi giorni, per il 2013 si paga sul cedolino unico. Un'osservazione riguarda il mese di marzo nel quale risulta che ben 2000 scuole non hanno caricato neppure un contratto di supplenza, ciò è decisamente insolito e l'amministrazione le solleciterà a trasmettere al sidi i contratti. Le OO.SS. sollecitano l'amministrazione ad approfondire questo dato e a sollecitare le scuole.
La direzione bilancio chiede anche di fissare un incontro per verificare i modelli di contratto supplenza perché in quelli attuali mancano alcuni dati. La data verrà fissata successivamente.

Si passa poi alla problematica della monetizzazione delle ferie. L'amministrazione riferisce i pareri (interpretazione comma 54-56 della legge di stabilità) richiesti per via breve all'ufficio legale e ai competenti uffici finanziari dai quali risulta che "non si possono pagare le ferie che si possono fare durante la sospensione delle lezioni". Il direttore informa che sulla base di questi pareri è in preparazione una comunicazione dell'amministrazione.
Le OO.SS., e la nostra delegazione in particolare, contestano questa interpretazione e ribadiscono che fino al 31 agosto 2013 la stessa norma non disapplica le disposizioni contrattuali quindi le ferie vanno pagate e che difenderanno il diritto dei docenti nelle sedi preposte. La delegazione Gilda-Unams interviene per sottolineare che il Ds, secondo le norme contrattuali, non può obbligare il supplente a fruire delle ferie. Chiedono inoltre se l'amministrazione intende ritirare i modelli di contratto con l'obbligo di fruire delle ferie nei giorni di sospensione delle lezioni.

L'incontro si conclude data l'ora tarda e si decide di rinviare gli ultimi tre punti alla prossima convocazione.
Info-Scuole.it
Amministratore
 
Messaggi: 203
Iscritto il: 28/01/2013, 16:02

Re: Resoconto FLC CGIL

Messaggioda Info-Scuole.it » 14/03/2013, 18:51

RESOCONTO DELLA FLC CGIL

Finanziamenti alle scuole: sul pagamento supplenti e ferie, prosegue il confronto al MIUR

Il Ministero non tiene conto delle conseguenze di spending review e legge di stabilità su scuole e lavoratori. Necessario, anche, ristabilire corrette relazioni sindacali.
14/03/2013

Nella mattinata di ieri, 13 marzo, è proseguito al MIUR l'incontro di informativa iniziato il 27 febbraio e che prevedeva la trattazione dei seguenti punti:
1. pagamento dei supplenti
2. pagamento delle ferie ai supplenti
3. retribuzione per lo svolgimento delle funzioni superiori
4. dematerializzazione e potenziamento sistema informativo
5. emanazione linee guida nazionali sul ricorso al mercato elettronico.

Nell'incontro sono stati trattati solo i primi due punti, sugli altri ci sarà un nuovo incontro il 19 marzo. Prima di entrare nel merito dei temi all'ordine del giorno, si è affrontata la questione delle risorse relative alla contrattazione di istituto, su cui è stata firmata una dichiarazione congiunta.
I sindacati hanno anche posto la necessità di ripristinare corrette relazioni sindacali. La FLC CGIL, in particolare, ha criticato la prassi dell'amministrazione di dare indicazioni alle scuole e ai dirigenti sulle materie contrattuali senza alcun confronto preventivo. L'amministrazione si è impegnata a confrontarsi sul tema.

Sul pagamento dei supplenti l'amministrazione ha chiarito che:

- la restituzione alle scuole dei pagamenti fatti direttamente (per le supplenze del 2012) avverrà dopo aver effettuato una serie di verifiche sulle somme impegnate (lordo dipendente e oneri a carico dello Stato) e dopo aver chiesto la correzione di errori che, secondo l'amministrazione, riguardano molte scuole;
- l'assegnazione dei fondi per il 2013, integrativi della prima comunicazione, avverrà al termine di un controllo dei contratti inseriti a SIDI, per assicurare il pagamento dell'esatto importo, per avviare una procedura che l'anno prossimo entrerà in vigore (inserimento nel sistema informatico, da parte delle scuole, dei dati relativi al contratto e non più degli importi da pagare) e per controllare l'effettiva esigenza di una integrazione del finanziamento.

Su entrambe le questioni abbiamo espresso il nostro dissenso.
La restituzione delle somme anticipate dalle scuole non può seguire procedure centralizzate che escludano per tutte l'esistenza di errori. Il centralismo del MIUR sulle risorse finanziarie non solo si alimenta di una continua critica dell'operato delle scuole e di una forte sfiducia nei loro confronti, ma di fatto è inefficiente perché rallenta i tempi e le modalità di restituzione di somme che sono indispensabili per il funzionamento delle scuole.

Il percorso scelto per l'integrazione dei fondi necessari per il 2013 produrrà ritardi nel pagamento dei supplenti che i lavoratori non possono sopportare e trova motivazione sulla necessità dell'amministrazione di far funzionare il sistema. Qualsiasi necessità abbia l'amministrazione non può essere scaricata sui precari della scuola.

Riteniamo indecoroso l'atteggiamento del MIUR ossessionato solo da una serie di controlli mentre ci sono lavoratori che non riscuotono da mesi stipendi per prestazioni effettuate.

Sulla monetizzazione delle ferie dei supplenti l'amministrazione ha dichiarato di aver ottenuto, per le vie brevi, un parere dall'Ufficio Legislativo del MIUR e dagli Uffici del MEF e che a breve manderà una circolare alle scuole della quale darà informazione alle organizzazioni sindacali. Nella circolare ha anticipato che comunicherà alle scuole e ai dirigenti il divieto di monetizzare i giorni di ferie corrispondenti ai giorni di sospensione delle lezioni e che tale divieto sarà applicato dal 1 gennaio 2013. Sul periodo dal 1 settembre 2012 al 31 dicembre 2012 l'amministrazione non ha dato chiarimenti.

Tutti i sindacati hanno manifestato il proprio totale dissenso da una lettura errata, da parte del MIUR, della legge di stabilità 2013 (art. 1, comma 56) che stabilisce senza dubbio alcuno che “le clausole contrattuali contrastanti sono disapplicate dal 1 settembre 2013”.

La FLC CGIL ha ribadito la propria opposizione all'ingiustizia introdotta a danno dei supplenti dalla spending review, solo parzialmente corretta dalla legge di stabilità, ed ha annunciato che contrasterà, anche attraverso i ricorsi alla magistratura ordinaria, ogni interpretazione ulteriormente lesiva dei diritti dei lavoratori precari.
Info-Scuole.it
Amministratore
 
Messaggi: 203
Iscritto il: 28/01/2013, 16:02


Torna a Notizie sindacali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron