Articolo del 23/03/13 (dal sito Tecnica della scuola)

...da Internet, dai giornali, dagli utenti

Articolo del 23/03/13 (dal sito Tecnica della scuola)

Messaggioda Info-Scuole.it » 26/03/2013, 12:52

(dal sito Tecnica della scuola)
Supplenti "costretti" a chiedere le ferie durante le vacanze pasquali

di R.P. La Tecnica della Scuola, 23.3.2013

Sta capitando in molte scuole italiane. Il problema è il solito: il Ministero continua a non riconoscere pienamente il diritto dei supplenti al pagamento delle ferie non fruite.

Con la puntualità delle piogge primaverili, il problema del pagamento delle ferie dei supplenti torna alla ribalta con l’approssimarsi delle vacanze pasquali.

Il motivo è semplice. Miur e MEF stanno cercando di minimizzare in ogni modo le conseguenze di una norma del tutto impraticabile oltre che contestatissima da parte delle organizzazioni sindacali.

Il problema nasce da una norma introdotta nella legge sulla spending review dell’estate scorsa secondo la quale il personale statale non ha diritto al pagamento delle ferie non fruite per qualunque ragione.

Successivamente è stato chiarito che la disposizione, che di fatto disapplica una norma contrattuale, sarebbe entrata in vigore a partire dal 1° settembre 2013.

Ma finora l’Amministrazione ha continuato a prendere tempo in attesa di ottenere non meglio definiti pareri tecnico-legali.

Nel corso di uno degli ultimi incontri fra Miur e sindacati è stata preannunciata una circolare che fa divieto di monetizzare i giorni di ferie corrispondenti ai giorni di sospensione delle lezioni e che tale divieto sarà applicato dal 1 gennaio 2013.

Tutto tace sul periodo dal 1 settembre 2012 al 31 dicembre 2012.

Intanto, nel tentativo di cancellare il problema dalla radice, in molte scuole i dirigenti scolastici invitano “gentilmente” i docenti a chiedere le ferie nei periodi di sospensione delle lezioni: l’invito c’era già stato prima delle vacanze natalizie e viene rinnovato proprio in questi giorni in occasione delle imminenti vacanze pasquali.

E’ evidente che i supplenti che chiedono di fruire delle ferie durante le vacanze pasquali perdono qualunque possibilità di rivendicare in seguito il pagamento delle ferie non fruite per qualunque motivo.

Il suggerimento, piuttosto, potrebbe essere quello di chiedere le ferie in giornate coincidenti con l’attività didattica: la scuola sarebbe ovviamente costretta a rifiutarle e questo lascerebbe impregiudicata per il supplente la possibilità di aderire ad eventuali azioni legali promosse dalle organizzazioni sindacali.
Info-Scuole.it
Amministratore
 
Messaggi: 203
Iscritto il: 28/01/2013, 16:02

Torna a Articoli e commenti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron