Riepilogo notizie: DATI CONTABILI NOI PA

Liquidazioni e cedolini dal 2013 - Cedolino Unico - Portale NoiPA

Riepilogo notizie: DATI CONTABILI NOI PA

Messaggioda Info-Scuole.it » 02/02/2013, 13:53

DATI CONTABILI (RICHIESTI DALLA MASCHERA DI) NOI PA:
(aggiornato a settembre 2013)

1) IN GENERALE
2) SINGOLI DATI RICHIESTI
3) COMMENTI ALLE VOCI STIPENDIALI
4) CHIARIMENTI SU ALTRE VOCI

vedi anche: COMPENDIO: COMPILARE LE MASCHERE DEL SISTEMA

-----------

1) IN GENERALE:

da Nota MIUR n.8110/2012
"La liquidazione dovrà essere comunicata al lordo dipendente per ciascun contratto e ciascuna delle voci componenti il cedolino. NoiPA verificherà che quanto comunicato non superi il valore tabellare previsto per la qualifica, rapportato al periodo di servizio.
Le funzioni offerte da NoiPA consentiranno di comunicare allo stesso, per ciascun contratto di servizio, la liquidazione effettuata dalle singole scuole per i seguenti emolumenti:
- stipendio base esclusa l'indennità integrativa speciale conglobata
- tredicesima
- indennità integrativa speciale conglobata
- indennità di vacanza contrattuale
- ore eccedenti quelle settimanali d'obbligo, utilizzate per offerta formativa prevista negli ordinamenti (cd. ore eccedenti "strutturali" o "contrattuali")
- assegno per il nucleo familiare
....
Tutte le liquidazioni comunicate dalle scuole a NoiPA dovranno essere al netto delle trattenute da operare per eventuali giorni di assenza o sciopero. Si ribadisce che si dovrà liquidare anche il rateo di tredicesima maturato nel mese.
"

da Nota MIUR n.478/2013
"L’importo della presente comunicazione è indicato al Lordo Dipendente... dunque codesta istituzione scolastica dovrà liquidare i compensi al personale al Lordo Dipendente."

da Nota MEF NoiPA n.17/2013
"- Il sistema effettua il controllo di capienza nei capitoli di spesa attraverso il colloquio con il sistema della Ragioneria Generale dello Stato - SIRGS - sottosistema Spese Web (in modalità web-service) con risposta in tempo reale.
- Gli uffici devono indicare il trattamento economico spettante per il periodo di riferimento della segnalazione, al lordo delle ritenute previdenziali e distinto per codici assegni corrispondenti a voci stipendiali; le voci segnalabili sono state concordate con le rispettive Amministrazioni e proposte automaticamente dalla funzione. Il sistema verifica che l’importo segnalato per il singolo assegno non ecceda il tabellare previsto.
- Ogni codice assegno deve essere indicato al netto di eventuali riduzioni per assenze.
"

--------------

2) SINGOLI DATI RICHIESTI:

a) CAPITOLI DI SPESA:
1227 = SUPPL. BREVI E SALTUARIE - ISTRUZIONE PRESCOLASTICA
1228 = SUPPL. BREVI E SALTUARIE - ISTRUZIONE PRIMARIA
1229 = SUPPL. BREVI E SALTUARIE - ISTRUZIONE SECONDARIA DI PRIMO GRADO
1230 = SUPPL. BREVI E SALTUARIE - ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO

b) QUALIFICHE SUPPLENTI BREVI:
KT01 = Collaboratore Scolastico
KT03 = Assistente Amministrativo
KT05 = Docente di scuola materna/elementare
KT06 = Docente diplomato scuola superiore
KT07 = Docente scuola media
KT08 = Docente laureato scuola superiore

c) CODICI ASSEGNI:
COD - DENOMINAZIONE
001 – stipendio
750 – indennità integrativa speciale
002 – tredicesima
888 – indennità vacanza contrattuale
792 – ore eccedenti istituzionali
692 – ore eccedenti
560 – assegno al nucleo familiare
102 - ferie/fest. non godute
484 - assegno alimentare

NOTA:
- ATTENZIONE: ALL'INIZIO, NEL SISTEMA NOIPA MANCAVA LA VOCE "FERIE NON GODUTE", NON SI SAPEVA UFFICIALMENTE PERCHE'... SI DICEVA CHE IL MIUR AVESSE RICHIESTO CHIARIMENTI AL MEF...

- AGGIORNAMENTO DEL 13/02/13 - L'Help Desk di NoiPA ha segnalato, sia ai Referenti Regionali presso agli USR che alle richieste di singole scuole, che dal 14/02/13 saranno in esercizio: definizione del nuovo codice assegno relativo al compenso "ferie non fruite".

- AGGIORNAMENTO DEL 10/05/13 - la nota NoiPA n.67 ha segnalato che "è stata inserita la gestione dell’assegno alimentare (codice assegno 484) che ovviamente, per la sua natura, non potrà coesistere con la segnalazione di altre voci retributive. Come già avviene per le altre voci tabellari, anche in questo caso il sistema effettua un controllo di coerenza sull’importo segnalato."

--------------

3) COMMENTI ALLE VOCI STIPENDIALI:

001 – stipendio
da Nota MIUR n.8110/2012
"- stipendio base esclusa l'indennità integrativa speciale conglobata
• è liquidato, per ciascun contratto, in proporzione al servizio prestato, ai sensi dell'art. 40 comma 3 del CCNL 27 novembre 2011. In particolare, "qualora il docente titolare si assenti in un'unica soluzione a decorrere da una data anteriore di almeno sette giorni all'inizio di un periodo predeterminato di sospensione delle lezioni e fino a una data non inferiore a sette giorni successivi a quello di ripresa delle lezioni, il rapporto di lavoro a tempo determinato è costituito per l'intera durata dell'assenza. Rileva esclusivamente l'oggettiva e continuativa assenza del titolare, indipendentemente dalle sottostanti procedure giustificative dell'assenza del titolare medesimo. Le domeniche, le festività infrasettimanali e il giorno libero dell'attività di insegnamento, ricadenti nel periodo di durata del rapporto medesimo, sono retribuite e da computarsi nell'anzianità di servizio. Nell'ipotesi che il docente completi tutto l'orario settimanale ordinario, ha ugualmente diritto al pagamento della domenica". Ciò significa, ad es., che i giorni in cui il calendario scolastico regionale non prevede lo svolgimento delle lezioni sono compresi nel contratto e retribuiti purché il contratto stesso abbia inizio almeno sette giorni prima e termini almeno sette giorni dopo il periodo di sospensione. La domenica e le altre festività sono pagate, invece, purché il contratto le comprenda nella sua durata o qualora siano contigue al periodo di vigenza del contratto e questo comprenda al suo interno tutto l'orario settimanale ordinario proprio del contratto medesimo. La liquidazione della domenica e delle altre festività eventualmente spettanti è rimessa alla scuola che ha stipulato col diretto interessato il contratto che termina il sabato o il giorno immediatamente precedente la specifica festività;
"



750 – indennità integrativa speciale
da Nota MIUR n.8110/2012
"- indennità integrativa speciale conglobata"



002 – tredicesima
da Nota MIUR n.8110/2012
"- tredicesima
• ogni mese, per ciascun contratto, le scuole dovranno provvedere a comunicare anche la liquidazione della tredicesima maturata nel corso del mese stesso. La liquidazione dovrà essere effettuata (cfr. la Circolare Ministeriale 14 ottobre 1999, n. 244) moltiplicando il valore lordo degli assegni che maturano tredicesima per i giorni di servizio validi ai fini della tredicesima mensilità compresi nel mese e dividendo per 360. I giorni di servizio sono computati come da punto precedente. Non trovano applicazione, quindi, né la regola usata per il personale di ruolo o supplente annuale/sino al termine dei dodicesimi per ogni mese di servizio prestato o frazione di mese superiore a 15 giorni, né quella del rapporto a 365 giorni;
"

da Manuale SISSI versione 2013/1
"Per quanto riguarda la tredicesima, il MEF richiede la comunicazione del rateo maturato nel mese per effetuarne la liquidazione mensilmente.
Pertanto il calcolo del cedolino è stato modificato al fine di permettere, a partire dai cedolini di gennaio 2013, il calcolo della tredicesima mese per mese (e non a chiusura rapporto).
"



888 – indennità vacanza contrattuale
da Nota MIUR n.8110/2012
"- indennità di vacanza contrattuale"

da Manuale SISSI versione 2013/1
"L’indennità di vacanza contrattuale (cfr. protocollo 23 luglio 1993, articolo 2 comma 35 della legge n. 203/2008, legge finanziaria 2009 e analoghe disposizioni previste dal decreto legislativo n. 150/2009) è dovuta, dopo tre mesi di vacanza contrattuale, nella misura del 30% del tasso di inflazione programmato (TIP) applicato ai minimi retributivi e nella misura del 50% del TIP dopo sei mesi di vacanza contrattuale.
Nel caso del comparto Scuola, alla data della presente, l’IVC dovuta per un mese pieno di lavoro ed orario corrispondente a quello settimanale d’obbligo è indicata per ciascuna qualifica contrattuale all’Allegato C della circolare MIUR n. 2446 del 13 Aprile 2012.
L’algoritmo di calcolo del cedolino del SISSI è stato modificato per permettere di calcolare l’indennità di vacanza contrattuale contestualmente allo stipendio.
"



792 – ore eccedenti istituzionali
692 – ore eccedenti
da Nota MIUR n.8110/2012
"- ore eccedenti quelle settimanali d'obbligo, utilizzate per offerta formativa prevista negli ordinamenti (cd. ore eccedenti "strutturali" o "contrattuali")
• l'assegno è dovuto ai supplenti brevi che sostituiscono docenti il cui contratto prevede ore eccedenti le settimanali d'obbligo. L'INPDAP, con note n. 8 del 29/4/2003 e n. 32 del 2/7/2003 stabilisce che il corrispettivo riconosciuto per le ore di cui trattasi è considerato ai fini della quota di pensione e della buonuscita, purché le ore in questione siano eseguite a seguito "di un preciso obbligo istituzionale". Questa condizione è soddisfatta nel caso dei supplenti brevi e saltuari che sostituiscono dipendenti che già percepivano l'assegno relativo le ore eccedenti cd. "strutturali" o "contrattuali";
• si rammenta che le ore eccedenti per la sostituzione dei colleghi assenti e per l'avviamento alla pratica sportiva, incluse le somme pagate ai coordinatori dei relativi progetti, debbono invece essere liquidate e pagate a valere sulle disponibilità assegnate per i compensi accessori al personale e che quindi non dovranno essere oggetto di segnalazione per il pagamento a valere sulle assegnazioni per supplenze brevi e saltuarie (cfr. paragrafo "Assegnazione per gli istituti contrattuali");
"



560 – assegno al nucleo familiare
da Nota MIUR n.8110/2012
"- assegno per il nucleo familiare
• l'assegno è da liquidare dalle singole istituzioni scolastiche in rapporto ai giorni di servizio, per consentire il cumulo delle liquidazioni nel caso che lo stesso soggetto abbia rapporti di servizio con più scuole nell'arco del mese;
"

da Manuale SISSI versione 2013/1
"Per quanto riguarda l’assegno per il nucleo familiare, il MEF richiede la liquidazione in rapporto ai giorni lavorati.
A tal fine verificare che nella funzione al percorso
File -> Tabelle -> Definizione Retribuzioni -> Voci Retributive
la voce retributiva ‘Assegno Nucleo Familiare’ abbia il valore ‘Giornaliero’ nella colonna ‘Orario Giornaliero’ (il valore ‘No’ comporta che l'assegno sia calcolato su base mensile, il valore ‘Giornaliero’ in proporzione ai giorni lavorati).
"



102 - ferie/fest. non godute
da risposta dell'Help Desk di NoiPA del 13/02/13
"Si informa della soluzione di alcune problematiche che da domani saranno in esercizio:
...
3) definizione del nuovo codice assegno relativo al compenso "ferie non fruite"; l'assegno di riferimento è il 102 a cui corrisponde la descrizione "FERIE/FEST. NON GODUTE". Sugli importi comunicati per tale assegno NON verranno eseguiti controlli.
"

--------------

4) CHIARIMENTI SU ALTRE VOCI:

da Nota MIUR n.8110/2012
R.P.D., C.I.A., ASSEGNI ALIMENTARI
"Si rammenta infine che sia la retribuzione professionale docenti che il compenso individuale accessorio non competono ai supplenti brevi e saltuari. Infatti la Circolare Ministeriale 14 aprile 2000, n. 118, elenca le fattispecie per le quali è previsto il pagamento dei compensi in parola, limitandole essenzialmente ai contratti a tempo indeterminato e determinato purché di durata annuale o sino al termine delle attività didattiche o anche ai contratti stipulati ai sensi dell'art. 40 comma 9 della legge 449/1997.
NoiPA consentirà inoltre di comunicare la liquidazione per l'eventuale assegno alimentare.
"

da nota MEF-NoiPA del 10/05/13
ASSEGNI ALIMENTARI
"è stata inserita la gestione dell’assegno alimentare (codice assegno 484) che ovviamente, per la sua natura, non potrà coesistere con la segnalazione di altre voci retributive. Come già avviene per le altre voci tabellari, anche in questo caso il sistema effettua un controllo di coerenza sull’importo segnalato."

da risposta dell'Help Desk di NoiPA del 13/02/13
PIGNORAMENTI, FONDO ESPERO
"Si informa della soluzione di alcune problematiche...
Inoltre:
1. pignoramenti - necessità di applicare una ritenuta per pignoramento in base a provvedimento del giudice. E' un punto di attenzione che si sta analizzando con il MIUR, ovvero se fosse possibile prevedere una gestione manuale in questa fase transitoria.
2. adesione al fondo espero - in SPT/NoiPA l'adesione al fondo è gestita con una ritenuta (una per il dipendente e l'altra per il datore). In questa fase transitoria il MIUR ha stabilito che non si sarebbe gestito alcun tipo di ritenuta.
"

da risposta dell'Help Desk di NoiPA del 25/02/13 (e-mail referente USR Lazio inoltrata alle scuole):
FONDO ESPERO
Si informa che, in base agli accordi presi con il MIUR, con l’attuale gestione delle supplenze brevi non è prevista per l’anno 2013 la gestione delle ritenute per il Fondo Espero.
Si fa presente, inoltre che per le supplenze brevi e saltuarie non sarebbe prevista l’iscrizione al Fondo suddetto.
"

da nota MEF NoiPA n.65 del 09/05/13
FONDO ESPERO
"A seguito di quanto comunicato con il messaggio 017/013 del 28 gennaio 2013, relativamente al personale supplente breve e saltuario della scuola, che già risulta iscritto ai fondi di previdenza complementare, verranno abilitate nel sistema Gestione accessoria (ex Cedolino Unico) apposite funzioni per consentire agli operatori degli Uffici di servizio la comunicazione delle ritenute previdenziali relative al Fondo Espero.
A tal proposito si precisa che l’importo della ritenuta non sarà calcolato da sistema, ma dovrà essere pre-calcolato e inserito dall’operatore, al quale è demandata la verifica della correttezza degli importi.
All’atto del salvataggio dei dati, il sistema emetterà un avviso all’operatore con richiesta di conferma, a seguito del quale verrà prodotto il riepilogo degli importi delle ritenute comunicati.
Per quanto riguarda la quota aggiuntiva a carico del datore di lavoro sarà imputata sul capitolo relativo al pagamento delle supplenze brevi e non al capitolo 1243 utilizzato per gli altri dipendenti
"

da nota MEF NoiPA n.80 del 19/06/13
FONDO ESPERO
"La funzione Compensi Vari, presente nel servizio ‘Gestione accessoria (ex Cedolino Unico)’, è stata implementata per consentire l’acquisizione delle quote relative ai Fondi di previdenza complementare (FIP) .
Così come già avviene per tutte le voci retributive, anche gli importi delle singole quote dovranno essere già determinate dagli operatori prima dell’inserimento.
L’acquisizione delle quote in questione è consentita esclusivamente per la modalità di inserimento con ‘Gestione ad elenchi’.
I contratti acquisiti con la modalità ‘Gestione da file locale’, dovranno essere integrati con le informazioni delle quote successivamente al caricamento, agendo sul singolo contratto. Infatti, sarà sufficiente rimettere l’elenco interessato in lavorazione, intervenire in modifica sul singolo dipendente inserendo le quote FIP e procedere nuovamente al calcolo.
"
Info-Scuole.it
Amministratore
 
Messaggi: 203
Iscritto il: 28/01/2013, 16:02

Torna a Pagamenti del Tesoro dal 2013

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 17 ospiti

cron